I 7 più incredibili record degli scacchi

I 7 più incredibili record degli scacchi

I record altrui ci ispirano a lottare per conquistare i nostri grandi traguardi. Nella lunga storia degli scacchi si sono visti record che hanno resistito per decenni ed altri che potrebbero durare ancora per secoli.

Questi sono i sette più incredibili record degli scacchi che sono stati registrati nella storia:

La più lunga serie di vittorie consecutive: Bobby Fischer, Campione del mondo – 20 (o 19?) partite

Bobby Fischer, World Chess Champion

Bobby Fischer, il giocatore con il maggior numero di vittorie consecutive negli scacchi professionistici.| Foto: Wikipedia.

Nella sua corsa per il titolo mondiale, culminata nell'epico scontro con Boris Spassky, Bobby Fischer vinse 20 partite consecutive contro i più grandi maestri dei suoi tempi. Questa striscia vincente ebbe inizio nel torneo interzonale di Palma de Mallorca del 1970, dove Fischer vinse sette partite consecutive nella parte finale del torneo. Poiché la vittoria con Oscar Panno gli fu in realtà assegnata per forfait, alcuni storici degli scacchi non la includono nel conteggio.

Nei match dei candidati che seguirono nel 1971, Fischer sconfisse prima Mark Taimanov e poi Bent Larsen, entrambi con due rotondi 6-0. Ottenne poi un'altra vittoria nella partita iniziale del terzo match, contro Tigran Petrosian, alla quale seguì la sconfitta nella seconda partita che mise fine alla lunga serie di vittorie consecutive.

Successivamente Fischer vinse agevolmente la sfida con Petrosian ed infine anche quella con Spassky, laureandosi così campione del mondo di scacchi.

Menzioni d’onore:

  • Bobby Fischer, Campione del mondo – 11 su 11 nel Campionato degli Stati Uniti del 1963/64
  • GM Fabiano Caruana – Sette vittorie nell'edizione 2014 della Sinquefield Cup

La più lunga striscia d'imbattibilità: Mikhail Tal, Campione del mondo – 95 partite

Mikhail Tal, World Chess Champion

Mikhail Tal, il detentore del record di partite di vertice consecutive senza sconfitte. | Foto: Wikipedia.

Mikhail Tal era noto per la creatività del suo stile di gioco d'attacco. La genialità del suo gioco ebbe la propria consacrazione nel match per il campionato del mondo del 1960 contro Mikhail Botvinnik. Vincendo l’incontro, Tal divenne, a 23 anni, il più giovane campione del mondo della storia: un altro record dunque, che ha resistito fino a che Garry Kasparov non ha sconfitto Anatoly Karpov nel 1985, a 22 anni.

La carriera di Tal fu segnata da problemi di salute e l'incostanza delle sue prestazioni potrebbe indurre qualcuno a dimenticare gli incredibili risultati che ottenne nei suoi anni avanzati. Tra il 23 ottobre del 1973 ed il 16 ottobre del 1974, Tal giocò però 95 partite consecutive senza sconfitte, un'impresa incredibile alla quale nessun altro giocatore si è mai neppure avvicinato.

Menzioni d’onore:

  • Mikhail Tal (ancora lui!) – 85 partite, da luglio 1972 ad aprile 1973
  • José Raúl Capablanca, Campione del mondo – 63 partite, dal 10 febbraio 1916 al 21 marzo 1924

Il Campione del mondo più a lungo in carica: Emanuel Lasker – 27 anni

Emanuel Lasker, World Chess Champion

Emanuel Lasker, è rimasto Campione del mondo più a lungo di chiunque altro. | Foto: Wikipedia.

Nel 1894 Emanuel Lasker divenne il secondo campione del mondo grazie alla sua vittoria contro Wilhelm Steinitz. Lasker conservò il titolo fino al 1921, quando fu a sua volta sconfitto da José Raúl Capablanca. Continuò però a giocare ai vertici fino alla seconda metà degli anni ‘30. A riguardo, viene spesso obiettato che il regno di Lasker fu prolungato dallo scoppio della Prima guerra mondiale, che costrinse a rinviare gli incontri già previsti con Rubinstein e Capablanca. In realtà, anche considerando questa circostanza, Lasker continuerebbe ad essere, e di gran lunga, il campione del mondo rimasto in carica per più tempo.

Menzioni d’onore:

  • Garry Kasparov, Campione del mondo – 15 anni, dal 1985 al 2000
  • Mikhail Botvinnik, Campione del mondo – 13 anni non consecutivi, tra il 1948 e il 1963

Il punteggio Elo più alto: Magnus Carlsen, Campione del mondo – 2882 punti

Magnus Carlsen, World Chess Champion

Magnus Carlsen, Campione del mondo in carica e giocatore con l'ELO più alto di tutti i tempi. | Foto: Maria Emelianova.

Questo punteggio record di Magnus Carlsen fu registrato nelle liste FIDE di Maggio 2014. Nella classifica live, che non è però ufficiale, Magnus raggiunse un punteggio anche superiore: 2889 punti. Secondo alcuni, l’inflazione dei punteggi ELO rende questo tipo di record privo di significato, ma le analisi di Chess.com mostrano invece che il livello del gioco continua ad aumentare con il passare del tempo.

Nel momento in cui scriviamo, solo 12 maestri hanno raggiunto il traguardo dei 2.800 punti. Carlsen è ad oggi l’unico giocatore al mondo ad essersi avvicinato alla barriera dei 2900 punti.

Menzioni d’onore:

  • Garry Kasparov, Campione del mondo – 2.851, luglio 1999
  • GM Fabiano Caruana – 2844, ottobre 2014

Il giocatore più giovane a diventare Grande Maestro: GM Sergey Karjakin – 12 anni e sette mesi

Sergey Karjakin, Chess Prodigy

GM Sergey Karjakin, il Grande Maestro più giovane di tutti i tempi. | Foto: Maria Emelianova.

Alla data della pubblicazione di quest'articolo, Karjakin è l’unico giocatore al mondo ad aver ottenuto il titolo di Grande Maestro all’età di 12 anni. Karjakin visse la sua prima esperienza in un campionato del mondo quando, compiuti da poco i 12 anni, fu secondo di Ruslan Ponomariov nella sfida con Vasily Ivanchuk per il titolo mondiale.

Nel 2016, Karjakin ha avuto anche la propria occasione personale di diventare Campione del mondo, sfidando Magnus Carlsen. Il risultato dell'incontro si decise però in favore di Carlsen, anche se solo agli spareggi rapidi, dopo che nelle 12 partite con cadenza classica i due giocatori avevano pareggiato per 6 a 6, con una vittoria ciascuno.

Menzioni d’onore:

  • Bobby Fischer, Campione del mondo – 15 anni, sei mesi e un giorno nel 1958
  • GM Judit Polgar – 15 anni, 4 mesi e 28 giorni nel 1991

Maggior numero di partite simultanee: GM Ehsan Ghaem Maghami – 604 partite

Ehsan Ghaem Maghami, Simultaneuos Chess

GM Ehsan Ghaem Maghami, detentore del record di partite simultanee. | Foto: Wikipedia.

Una simultanea consiste in una serie di partite nelle quali un giocatore affronta diversi avversari in altrettante partite giocate contemporaneamente. In genere, gli avversari sono seduti in una fila o in un cerchio e il maestro passeggia tra le scacchiere facendo la sua mossa in ciascuna partita per poi passare alla partita successiva.

Ehsan Ghaem Maghami, nove volte campione iraniano, ottenne il suo impressionante record di 604 partite simultanee, in una spettacolare esibizione tenutasi a Teheran, in Iran. Alla fine, egli vinse ben 580 partite, pareggiandone 16 e perdendone solo 8. L’evento si tenne tra l'8 e il 9 febbraio 2011 nello stadio sportivo dell’Università Shahid Beheshti.

Menzioni d’onore:

  • Susan Polgar – 326 avversari: 309 vittorie, 14 pareggi, 3 sconfitte nel 2005
  • José Raúl Capablanca – 103 avversari: 102 vittorie, 1 pareggio nel 1922

Maggior numero di partite simultanee alla cieca: GM Timur Gareyev – 48 partite

Timur Gareyev, Blindfold Chess

Timur Gareyev, detentore del record di partite alla cieca. | Foto: Mike Klein.

Il gioco alla cieca è una delle imprese più strabilianti degli scacchi. I giocatori di una partita alla cieca non possono vedere la scacchiera. Devono tenere a mente l'intera posizione e le mosse vengono loro comunicate man mano, sotto forma di notazione algebrica. In una simultanea alla cieca, il maestro deve tenere a mente contemporaneamente tutte le partite in corso; si tratta di una prodigiosa dimostrazione di tecnica scacchistica e di forza di concentrazione.

Timur Gareyev ha stabilito il nuovo record in questa modalità di gioco tra il 3 ed il 4 dicembre 2016, affrontando 48 giocatori contemporaneamente. Alla fine, realizzò 35 vittorie, sette pareggi e sei sconfitte. Puoi rivivere l'evento attraverso il reportage di Chess.com su questo tentativo poi realizzatosi di stabilire un nuovo record del mondo.

Menzioni d’onore:

  • FM Marc Lang – 46 avversari nel 2011
  • GM Miguel Najdorf – 45 avversari nel 1947

Ora ti senti pronto per incominciare a stabilire i tuoi personali record negli scacchi? Apri un account su Chess.com e comincia a giocare a scacchi oggi stesso!