Notizie
Notizie
Il vicepresidente della Federazione Scacchistica Ucraina è stato ucciso in guerra
Il vicepresidente della Federazione Scacchistica Ucraina Artem Sachuk è stato ucciso in Ucraina. Foto: Natalia Zhukova su Facebook.

Il vicepresidente della Federazione Scacchistica Ucraina è stato ucciso in guerra

TarjeiJS
| 1 | Notizie da Chess.com

Artem Sachuk, il vicepresidente della Federazione Scacchistica Ucraina sarebbe risulta essere stato ucciso in Ucraina domenica 26 novembre 2023; Sachuk avrebbe compiuto 39 anni il giorno successivo, il 27 novembre 2023. Lascia la moglie e le due figlie.

Le circostanze della sua morte devono ancora essere confermate, ma secondo la Federazione Scacchistica Ucraina sarebbe "morto nella guerra di liberazione dagli occupanti russi". Sachuk si è unito all'esercito poco dopo l'invasione russa nel suo Paese.

Sachuk era un candidato maestro e aveva raggiunto il picco di rating FIDE di 2298. È stato Vicepresidente della Federazione Scacchistica Ucraina e aveva precedentemente diretto l'Agenzia per lo sviluppo regionale della regione di Zhytomyr, 140 chilometri a ovest della capitale, Kiev. Ha anche organizzato molti tornei, sia in Ucraina sia internazionali.

A ottobre Sachuk aveva condiviso sul suo account Facebook una foto scattata durante un incontro con il vice ministro dello Sport in Ucraina, dicendo che uno dei problemi dei quali avevano discusso erano le sanzioni contro Arkady Dvorkovich, attuale presidente della FIDE ed ex vice primo ministro russo.

Artem Sachuk regularly shared pictures from the battlefield, like this one from March where he said
Sachuk condivideva regolarmente foto dal campo di battaglia, come questa di marzo, dove ha scritto "tutto quello che voglio è la vittoria e incontrare la mia famiglia". Foto: Facebook.

Parlando all'organo di informazione ucraino Suspilne nel 2022, Sachuk ha detto di aver insegnato gli scacchi ai suoi commilitoni e di averli usati per dare esempi riguardanti le formazioni di combattimento.

"Gli scacchi sono in realtà un gioco di guerra. Sono un'imitazione del conflitto militare e hanno assolutamente un valore pratico. Molti giocatori di scacchi stanno ora difendendo l'Ucraina come parte di varie unità, non solo delle Forze Armate", aveva dichiarato Sachuk.

In aprile, Sachuk ha ricevuto un premio dal presidente ucraino Volodymyr Zelensky, "per il coraggio personale dimostrato nella difesa della sovranità dello Stato e dell'integrità territoriale dell'Ucraina, e per l'adempimento disinteressato del dovere militare".

La comunità scacchistica ucraina è in lutto per la perdita di Sachuk. In un post su Facebook, la GM Natalia Zhukova ha definito la notizia "molto triste" e ha condiviso delle immagini di loro due insieme.

"Questa spietata guerra continua a portare via i difensori migliori e più coraggiosi. Aveva molti progetti e idee per lo sviluppo degli scacchi in Ucraina. Quest'estate ero in vacanza a Odessa e dovevamo prendere un caffè, ma non abbiamo trovato il tempo...".

Un'altra tristissima notizia dal fronte... Il Vicepresidente della Federazione Scacchistica Ucraina, ex direttore dell'Agenzia per lo sviluppo regionale della regione di Zhytomyr Artem Sachuk, è stato ucciso.
Questa spietata guerra continua a portare via i difensori migliori e più coraggiosi. Aveva molti progetti e idee per lo sviluppo degli scacchi in Ucraina. Quest'estate ero in vacanza a Odessa e dovevamo prendere un caffè, ma non abbiamo trovato il tempo... P.S. Domani avrebbe compiuto 39 anni 😔 Memoria eterna dell'eroe dell'Ucraina! Condoglianze alla famiglia e agli amici... – Natalia Zhukova, 26 novembre 2023.

Il GM Mikhail Golubev ha dichiarato a Chess.com che Sachuk era un organizzatore conosciuto a Zhytomyr, ma gradualmente aveva iniziato ad avere ambizioni per qualcosa a livello nazionale nella Federazione Scacchistica Ucraina. Ha condiviso una foto del loro incontro, avvenuto nel 2018, e ha scritto:

"Artem Sachuk era l'unico tra i capi della Federazione Scacchistica Ucraina che comunicava coi giocatori sulle questioni legate alla stampa, nonostante servisse in un esercito in guerra! Ci sono stati disaccordi tra di noi, ma mai scandali o conflitti. Oggi ci lascia un patriota che ha supportato il suo Paese e la crescita scacchistica. RIP...".

Artem Sachuk era l'unico tra i capi della Federazione Scacchistica Ucraina che comunicava coi giocatori sulle questioni legate alla stampa, nonostante servisse in un esercito in guerra! Ci sono stati disaccordi tra di noi, ma mai scandali o conflitti. Oggi ci lascia un patriota che ha supportato il suo Paese e la crescita scacchistica. RIP...☹️ Foto del 2018. – Mikhail Golubev, 27 novembre 2023.

Sachuk avrebbe compiuto 39 anni lunedì. La moglie, Kateryna, ha condiviso in quell'occasione un doloroso tributo al marito su Facebook: "Il mio amato Artem Sachuk oggi avrebbe compiuto 39 anni... 💔💔💔💔 Mi sembra di non poter scrivere di lui al passato!!! Mio caro, ti auguro un felicissimo compleanno! Sei ancora con me, come se fossi accanto a me, ti sto parlando ad alta voce. Sento che sei vicino, ma che peccato non poter vedere e abbracciare la tua anima! Siamo in mondi diversi, ma siamo uniti da tante cose in comune! E mi spezza il cuore anche il fatto che non sarai presente per sostenere le nostre figlie nella loro crescita e nel loro sviluppo.... Ma ti prometto che farò del mio meglio affinché crescano come persone oneste, forti, libere, intelligenti e felici! Racconterò loro di te tutto il tempo, sarai sempre con noi! Per chi volesse sostenerci o aiutarci in qualche modo, pubblico qui il numero della mia carta di credito: 4441 1144 2400 9262. E grazie a tutti voi per le belle parole su mio marito! È un grande sostegno per me e per la nostra famiglia. Perché il calore dei cuori delle persone ci aiuta ad andare avanti".

Altro da TarjeiJS
La FIDE lancia un "appello urgente" al governo canadese riguardo i visti per i Candidati

La FIDE lancia un "appello urgente" al governo canadese riguardo i visti per i Candidati

Bodhana Sivanandan diventa la terza giocatrice di scacchi di 8 anni con il punteggio più alto di sempre

Bodhana Sivanandan diventa la terza giocatrice di scacchi di 8 anni con il punteggio più alto di sempre