Devi Necessariamente Conoscere I Nomi Dei Matti E Dei Tatticismi?
Cartellini con i nomi degli schemi tattici.

Devi Necessariamente Conoscere I Nomi Dei Matti E Dei Tatticismi?

Silman
IM Silman
17 nov 2017, 00:00 |
36 | Tattica

 

L'utente grepschrop di Chess.com ha scritto: "Alcuni giocatori mi hanno detto che non è importante conoscere i nomi degli schemi di matto. La mia esperienza con i bambini dice il contrario. Qual è la tua opinione?".

SILMAN: Sebbene uno possa pensare che la risposta sia semplice, devo dire che abbiamo due "animali" diversi qui: Il più semplice e il più importante per i principianti (gli schemi tattici e di matto) sono inchiodature, matto sull'ultima traversa, forchette, adescamento, sacrifici di sgombero, attacchi a raggi X, vortice, deviazioni, infilate e attacchi doppi. Questi fanno parte del "primo gruppo di animali". Tutti dovrebbero conoscere questi pilastri della tattica scacchistica.

Perché è importante conoscere questi nomi? In caso contrario, non saprai di cosa parlano le persone quando cacciano fuori un nome tattico (i loro occhi vi guarderanno come se foste alieni). Conoscere questi nomi aiuta poi a studiare gli schemi in maniera più organizzata. In più avere un nome dà allo schema una sua personalità.

Parliamo adesso del "secondo gruppo di animali", che si riferiscono in toto a schemi di matto:

Il matto del barbiere, il matto dell'imbecille, il matto di Boden, il matto di Anastasia, il matto di Anderssen, il matto di Blackburne, il matto di Cozio, il matto di Damiano, il matto di Greco, il matto di Legal, il matto di Morphy, il matto di Pillsbury, il matto di Reti, il matto affogato, il classico sacrifico di Alfiere, ecc.

Dovresti conoscere tutti questi schemi?

null

Sì, dovresti. Dovresti conoscere i loro nomi? Sì e no.

Ce ne sono alcuni che vengono sentiti così spesso che conoscerai anche non volendo il loro nome (matto affogato, classico sacrificio di Alfiere, ecc). Ma gli altri sono facili da dimenticare. Il matto di Anastasia (mi piace molto questo nome) è un nome d'uso comune negli scacchi? No. Perché? Perché questi schemi non sono eventi che capitano tutti i giorni.

Confronta il classico sacrificio di Alfiere, che si vede praticamente ovunque, e il nome ti rimane. Ma il matto di Boden? È un matto davvero bello, ma ancora una volta, è raro e la maggior parte dei giocatori usa la propria sostanza grigia per cose più importanti.


Ecco una trappola tanto antica quanto comune che tutti dovrebbero conoscere:

Puoi memorizzare il suo nome, "il matto di Legal", ma la sua comprensione è molto più importante. Alcuni ricorderanno il nome, altri no, e in realtà non importa affatto. Basta comprendere gli schemi e sei a posto.

Un altro che devi "ricordare il nome" è il matto dell'imbecille. Forse il nome resta con noi perché ci piace pensare che la persona che ci cade sia un imbecille (dimenticando che noi tutti abbiamo fatto molte, molte cose stupide). Ma il matto di Pillsbury o altri matti...la maggior parte delle persone non li ricordano. In questo caso, basta conoscere gli schemi, a meno che tu non sia davvero interessato ai nomi. Questo va assolutamente bene.

I TRE SCHEMI CHIAVE

Per i principianti, è importante imparare tre schemi fondamentali: inchiodatura, forchetta e matto sull'ultima traversa. Dopodiché, mi sento di raccomandare il matto affogato.

INCHIODATURA

Questo schema estremamente comune, che è semplicissimo da capire dopo pochi sguardi, viene usato continuamente. 

FORCHETTA

Le forchette sono le vere preferite dai fan. Sia che ti ricordi di Pac-Man o che ti insegni semplicemente quanto possa essere pericoloso un Cavallo, una volta che cadi in una forchetta non la dimentichi più.

Come hai visto, il Cavallo è molto pericoloso in quanto si muove in tutte le direzioni e salta gli altri pezzi. La forchetta è l'arma finale. Anche altri pezzi possono farla, ma la forchetta di Cavallo è qualcosa di speciale.

MATTO SULL'ULTIMA TRAVERSA

I principianti ci cascano tutte le volte. Comunque, esempi più complessi mostrano che anche i grandi maestri possono cadere vittime di uno schema del genere. Dal momento che così tante persone vengono sconfitte con questo scaccomatto, è importante che sia uno dei tuoi primi schemi tattici.

 

TUTTI GLI SCHEMI TATTICI SONO IMPORTANTI

Quando ci si trova ad interagire con bambini o principianti di qualsiasi età, questi tre schemi dovrebbero essere insegnati il prima possibile. Non solo questo risparmierà al giocatore di cadere vittima di questi schemi, ma darà anche quel tocco di mistero e parte di quel mistero sono proprio i bei nomi ad essi associati.

Col passare del tempo, insegna loro sempre di più: l'attacco doppio, la deviazione, l'adescamento, l'attacco a raggi X, il vortice e così via. Padroneggiarli tutti è facile e divertente, e sarà la solida base della tua comprensione tattica.

Ricorda che una volta padroneggiati alcuni di questi schemi (in questo caso, una forchetta) vincerai alcune partite usando semplici forchette, ma vincerai anche partite usando il "semplice" schema della forchetta in modi molto più complessi.

Ecco una partita famosa che mostra come il Nero usi più di una forchetta. Riesci a trovarle tutte?

Stranamente, un anno prima Alekhine si trovava dalla parte opposta:

Tutti cadono nelle forchette (e in tutti gli altri schemi tattici), e se non li comprendi allora mancherai una parte enorme degli scacchi. Se non impari le "forchette basilari" non sarai mai in grado di usarle allo stesso modo di Alekhine. Lo stesso vale per tutti gli altri schemi tattici. In altre parole, piccoli passi all'inizio, capolavori nel futuro!

Quindi Mr. grepschrop, se insegni ai bambini che vogliono conoscere tutti questi nomi esotici, OTTIMO! Personalmente mi piacciono tutti. Il primo "gruppo di animali" dovrebbe effettivamente essere nominato e ricordato. Ma il secondo "gruppo di animali" è una scelta personale.

Altro da IM Silman
Efim Geller, Killer Sulla Scacchiera

Efim Geller, Killer Sulla Scacchiera