Provate vero diletto nella Parola di Dio?

EETech
EETech
Feb 2, 2012, 4:37 AM |
0

“QUANDO ho iniziato a leggere la Bibbia regolarmente mi sembrava più una fatica che un piacere”, dice Lorraine. “Era difficile da capire, perciò mi ritrovavo spesso a vagare con la mente”.

Anche altri ammettono che quando hanno cominciato a leggere la Bibbia non la trovavano un’attività piacevole. Eppure non hanno smesso, perché sapevano che è giusto leggere le Sacre Scritture. Dice Marc: “È facile che le distrazioni interferiscano con la lettura della Bibbia e lo studio personale. Ho dovuto pregare e impegnarmi molto perché la lettura biblica diventasse parte integrante del mio programma”.

Come potete imparare ad apprezzare di più la Parola di Dio? Cosa potete fare per rendere piacevole la lettura della Bibbia? Ecco alcuni suggerimenti.

Obiettivi e metodi

Prima di leggere la Bibbia, pregate; quindi concentratevi nella lettura. Chiedete a Geova di aiutarvi a coltivare il desiderio di studiare la sua Parola. Supplicatelo di aprirvi la mente e il cuore perché possiate comprendere maggiormente la Sua sapienza. (Sal. 119:34) Se non avete questa disposizione mentale lo studio della Bibbia potrebbe presto diventare meccanico, e potreste scoraggiarvi. Lynn ammette: “Qualche volta leggo troppo velocemente, e mi sfuggono del tutto particolari interessanti. Spesso non riesco a capire bene le idee principali. Comunque prego per avere padronanza, e questo mi aiuta a non far vagare la mente”.

Siate coscienti del valore di ciò che imparate. Ricordate che la vostra stessa vita dipende dal comprendere e applicare le verità bibliche. Perciò fate uno sforzo scrupoloso per trovare aspetti pratici e applicarli. “Cerco punti che mi aiutino a riconoscere in me stesso atteggiamenti e motivi sbagliati”, dice Chris. “È bello vedere come la Bibbia e molte nostre pubblicazioni contengano informazioni da cui traggo beneficio personalmente, nonostante gli scrittori non mi abbiano mai conosciuto”.

Ponetevi obiettivi alla vostra portata. Cercate di imparare qualche nuovo particolare sul conto dei personaggi biblici. Potete trovare informazioni molto interessanti su diversi di loro in Perspicacia nello studio delle Scritture, nell’Indice delle pubblicazioni Watch Tower e in Watchtower Library su CD-ROM. Man mano che imparate a considerare uomini e donne della Bibbia come individui con personalità e sentimenti propri, essi prenderanno vita nella vostra mente.

Cercate nuove argomentazioni basate sulle Scritture. (Atti 17:2, 3) Sophia studia con questo obiettivo. “Il mio desiderio è di imparare nuove argomentazioni da usare nel ministero e in altre occasioni, così da poter esporre le verità bibliche con chiarezza. A questo scopo La Torre di Guardia è uno strumento eccellente”, osserva. — 2 Tim. 2:15.

Cercate di immaginare gli episodi biblici. “La parola di Dio è vivente”, dice Ebrei 4:12. Mentre leggete le Scritture, fate vivere il messaggio di Dio nella vostra mente immaginando cosa vedevano i personaggi. Cercate di udire ciò che essi udivano e di provare i sentimenti che essi provavano. Rapportate le loro esperienze a momenti specifici della vostra vita. Traete qualche lezione dal modo in cui affrontarono certe situazioni. Questo vi aiuterà a comprendere e ricordare meglio gli episodi narrati nella Bibbia.

Dedicate del tempo ad approfondire passi difficili e le relative spiegazioni, così da capirli bene. Concedetevi abbastanza tempo per studiare. È probabile che troviate punti molto interessanti che danno adito a domande e richiedono ulteriori ricerche. Cercate il significato delle parole che non conoscete, esaminate le note in calce e consultate i riferimenti marginali. Quanto più comprendete e applicate ciò che leggete, tanto più proverete diletto nella Parola di Dio. Allora potrete fare vostre le parole che il salmista rivolse a Geova: “Ho preso i tuoi rammemoratori come un possedimento a tempo indefinito, poiché sono l’esultanza del mio cuore”. — Sal. 119:111.

Evitate di scorrere il materiale in fretta. Siate ragionevoli nella quantità di tempo che dedicate allo studio personale. Ripartite in maniera equilibrata il vostro tempo fra questo e la preparazione per le adunanze di congregazione. “Spesso sono così tesa che non riesco a concentrarmi”, dice Raquel. “Quindi trovo utile studiare per periodi brevi. Questo mi aiuta a trarre il massimo beneficio dallo studio”. Da parte sua Chris ammette: “Quando studio frettolosamente mi rimorde la coscienza, perché ricordo pochissimo. In genere le informazioni non mi scendono nel cuore”. Perciò prendetevi il tempo che vi serve.

Coltivate il desiderio della parola di Dio. L’apostolo Pietro disse: “Come bambini appena nati, nutrite ardente desiderio del latte non adulterato che appartiene alla parola, affinché per mezzo d’esso cresciate verso la salvezza”. (1 Piet. 2:2) I neonati non hanno bisogno di coltivare il desiderio del latte. Per loro è naturale. Le Scritture, però, riconoscono che noi dobbiamo imparare a desiderare ardentemente la parola di Dio. Se leggete anche solo una pagina della Bibbia ogni giorno, questo desiderio non tarderà a manifestarsi. Quello che forse all’inizio sembrava difficile diventerà ben presto piacevole.

Meditate sui passi che leggete. Anche meditare su ciò che si legge reca grandi benefìci. Vi aiuterà a collegare fra loro gli argomenti spirituali che avete approfondito. In breve tempo avrete messo insieme una “collana” di perle di saggezza, un prezioso tesoro spirituale. — Sal. 19:14; Prov. 3:3.

Uomo che si immagina una scena biblica

Immaginate di vivere in prima persona l’episodio biblico che state leggendo

Tempo ben speso

Mantenere buone abitudini di studio richiede impegno, ma le benedizioni che ne derivano sono incommensurabili. Avrete maggiore intendimento spirituale. (Ebr. 5:12-14) Il discernimento e la sapienza che acquisterete grazie alle Scritture ispirate vi daranno ‘felicità, piacevolezza e pace’. La sapienza che si trova nell’ispirata Parola di Dio è “un albero di vita per quelli che l’afferrano” e la mettono in pratica. — Prov. 3:13-18.

Lo studio approfondito della Parola di Dio può darvi un “cuore che ha intendimento”. (Prov. 15:14) Questo vi permetterà di dare consigli sinceri solidamente basati sulla Bibbia. Se nel prendere decisioni vi farete guidare da ciò che leggete nelle Scritture e nelle pubblicazioni dello “schiavo fedele e discreto”, sentirete l’effetto ristoratore e stabilizzante dell’ispirata Parola di Geova. (Matt. 24:45) Avrete una mentalità più ottimista, positiva e spirituale. Inoltre, tutto quello che farete per quanto riguarda la vostra relazione con Dio “riuscirà”. — Sal. 1:2, 3.

Un cuore che trabocca di amore verso Dio vi spingerà a parlare della vostra fede ad altri. Anche questo può essere fonte di grande soddisfazione. Sophia sta cercando di memorizzare un certo numero di versetti con cui destare l’interesse delle persone e rendere efficace ed entusiasmante il suo ministero. “È elettrizzante vedere la reazione delle persone alle parole della Bibbia”, dice.

Il beneficio più grande del provare diletto nella Parola di Dio, comunque, è l’intima relazione con Geova che ne deriva. Lo studio della Bibbia vi consente di conoscere le sue norme e di comprendere e apprezzare il suo amore, la sua generosità e la sua giustizia. Non c’è attività più importante o più rimunerativa. Immergetevi nello studio della Parola di Dio. È tempo ben speso. — Sal. 19:7-11.

Donna che medita su un passo biblicoDonna che fa ricerche su un argomento biblicoDue ragazzi che studiano una cartina dei paesi biblici

LEGGERE LA PAROLA DI DIO: OBIETTIVI E METODI

  • Prima di leggere la Bibbia, pregate; quindi concentratevi nella lettura.
  • Siate coscienti del valore di ciò che imparate.
  • Ponetevi obiettivi alla vostra portata.
  • Cercate nuove argomentazioni basate sulle Scritture.
  • Cercate di immaginare gli episodi biblici.
  • Dedicate del tempo ad approfondire passi difficili e le relative spiegazioni, così da capirli bene.
  • Evitate di scorrere il materiale in fretta.
  • Coltivate il desiderio della parola di Dio.
  • Meditate sui passi che leggete.