Notizie
Notizie
Carlsen Vince La Sua Prima World Cup, Caruana Terzo
Carlsen sale al trono. Foto: Stev Bonhage/FIDE.

Carlsen Vince La Sua Prima World Cup, Caruana Terzo

beccrajoy
| 1 | Cronaca evento scacchistico

Il GM Magnus Carlsen può finalmente dire di aver conquistato ogni titolo scacchistico significativo sul quale aveva puntato gli occhi. Il cinque volte campione del mondo ha vinto la sua prima World Cup sconfiggendo il GM Praggnanandhaa Rameshbabu per 1,5-0,5 agli spareggi rapid della FIDE World Cup 2023 con una vittoria complessiva per 2,5-1,5. Nei playoff per il terzo posto il GM Fabiano Caruana ha sconfitto con sicurezza il GM Nijat Abasov in entrambi gli spareggi rapid, ottenendo una vittoria per 3-1 e il terzo posto.

È stata una dolorosa sconfitta per il giovane indiano, che ha avuto l’iniziativa nella prima partita finché Carlsen non ha reagito, vincendo un finale intenso.
Nella seconda partita, il numero uno al mondo non ha lasciato spazio a nessuna possibilità e l'incredibile corsa di Praggnanandhaa alla World Cup si è conclusa mentre centinaia di migliaia di fan assistevano alla dura battaglia. 

   Come rivedere la FIDE World Cup 2023
Puoi recuperare tutte le dirette di Chess.com della FIDE World Cup sui nostri canali Twitch e YouTube italiani. Troverai tutti i dettagli dell'Open e del Femminile sulla nostra piattaforma dedicata agli eventi live.

La diretta in italiano è stata condotta dalla WFM Maria De Rosa e dal GM Alessio Valsecchi

Carlsen-Praggnanandhaa: 2,5-1,5

Praggnanandhaa and Carlsen at the board
L’ultima partita del match finale. Foto: Maria Emelianova/Chess.com.

25 giorni dopo la prima mossa della FIDE World Cup 2023, due giocatori si sono seduti uno di fronte all’altro. La tensione dev’essere stata palpabile, essendo entrambi a un passo da un monumentale traguardo personale. Praggnanandhaa sarebbe potuto diventare il più giovane, più basso di tabellone e primo giocatore indiano a vincere la World Cup, e Carlsen avrebbe potuto finalmente ottenere l’unico titolo che era fino a quel momento sfuggito alla sua brillante carriera.

Il grande maestro indiano, il cui rating ufficiale ha superato per la prima volta i 2700 durante l’evento, ha optato per una Partita Italiana con una precoce 5.a4 nella prima partita di spareggio rapid. Questa scelta in apertura e la sua preparazione hanno ottenuto l’approvazione dei commentatori e dato del filo da torcere all’avversario, che ha dovuto risolvere problemi fastidiosi già in apertura.

TRADUZIONE: Dopo 13.Dg3! Magnus sembra essere sul filo del rasoio!

Dopo che entrambi i giocatori hanno mancato delle ritirate di cavallo, le mosse migliori da motore, il re di Carlsen è avanzato in g7 mentre l’armata del Bianco puntava al lato di re. La maggior parte dei giocatori non oserebbe mai muovere il proprio re verso l’attacco dell’avversario, ma l’ex campione del mondo ha dimostrato di aver compreso il potere difensivo del suo re, e si è persino rilassato dopo questa mossa. 

La posizione prima della mossa di Carlsen 16...Rg7.

Praggnanandhaa ha perso il suo vantaggio di tempo impiegando quasi sette minuti per muovere il suo re in h1, e si è ipotizzato che gli fosse sfuggita la difesa del Nero 17...Df6.
Psicologicamente, è difficile accettare che le proprie chances di vittoria siano svanite, e nelle partite rapid c’è poco tempo per elaborare una simile evoluzione degli eventi.

Il diciottenne è stato molto bravo a rimanere lucido, e nel finale complesso che è seguito il silicio ha attribuito a turno vantaggi microscopici a ciascun giocatore, e nessun risultato era prevedibile. Ma i due sono presto entrati in “modalità blitz”, dove un incremento di 10 secondi sembra niente quando c’è in gioco la vittoria della World Cup.  

Black and white tunnel vision on Praggnanandhaa with Carlsen in the foreground
Sotto pressione. Foto: Stev Bonhage/FIDE.

Praggnanandhaa ha spinto il suo pedone a con soli sei secondi rimanenti sull’orologio e Carlsen ha colto al volo l'opportunità che gli si è presentata. La sua torre e i suoi cavalli hanno invaso il territorio nemico e il secondo giocatore dell’India di sempre a qualificarsi per i Candidati si è trovato di fronte a due possibilità: perdere un pezzo o prendere matto. Ne ha scelta una terza: abbandonare. 

Il GM Rafael Leitao ha commentato la Partita del Giorno con cui Carlsen ha vinto la World Cup 2023.

Affrontare un giocatore di Alapin ben preparato è il peggiore incubo di chiunque si trovi a dover vincere con il Nero, e sfortunatamente per Praggnanandhaa questo incubo è diventato realtà nella seconda partita. Carlsen ha fatto una buona scelta in apertura, giocando 6.Ac4 invece di 6.dxc4, giocata dal GM Arjun Erigaisi nel suo match contro Praggnanandhaa.

Nel corso della partita, il Bianco era l’unico ad avere opportunità di vittoria e non appena Carlsen ha spinto il suo pedone in d5, il match era praticamente finito. Qualche mossa dopo, una proposta di patta è stata accettata e la storica vittoria consolidata.

Dopo aver giocato in modo impressionante per tutto l’evento, è stato doloroso vedere il viaggio di Praggnanandhaa verso la World Cup concludersi in questo modo, ma la superstar indiana ha guadagnato molti altri fan nell'ultimo mese e ha dimostrato di essere una potenza da non sottovalutare. Il suo rating si sta gradualmente rimettendo al passo con la sua forza e il giovane ha davanti a sé molti anni promettenti.

La sua performance ha suscitato gli elogi del Primo Ministro indiano Narendra Modi e della leggenda indiana degli scacchi in persona, il GM Viswanathan Anand.

TRADUZIONE: Siamo fieri di Praggnanandhaa per la sua straordinaria performance alla FIDE World Cup! Ha sfoggiato le sue eccezionali capacità dando del filo da torcere al formidabile Magnus Carlsen in finale. Non è un'impresa da poco. Gli auguriamo il meglio per i prossimi tornei.

Praggnanandhaa può tornare a casa con un posto ai Candidati e un risultato davvero incredibile.

Il giovane giocatore torna a casa con 80.000$ e un posto assicurato al  Torneo dei Candidati FIDE 2024metaforicamente, visto che il World Rapid Teams Championship 2023 inizierà tra due giorni a Dusseldorf. 

Praggnanandhaa at the board
Un torneo dolceamaro, ma la sua performance stellare non dovrebbe essere eclissata dal risultato finale. Foto: Maria Emelianova/Chess.com.

Sembra che i problemi di salute siano stati il precursore del successo di questa World Cup, dato che anche la WGM Aleksandra Goryachkina è stata malata prima degli spareggi finali, come ha raccontato nell'intervista post-evento.

Alla fine, Carlsen ha superato un potente avversario, un'intossicazione alimentare e il calo di interesse per gli scacchi a tempo lungo per completare il suo “Grande Slam” di vittorie scacchistiche. Il campione sostiene di aver “completato gli scacchi”.

Carlsen smiling at the board after the game as Praggnanandhaa and an arbiter look on.
La ciliegina su una vita di incredibili risultati scacchistici. Foto: Maria Emelianova/Chess.com.

Caruana-Abasov: 3-1

Nonostante gran parte della giornata sia stata incentrata sul match finale, di certo non è mancata l’azione negli spareggi per il terzo posto. Irriconoscibile rispetto ai giorni scorsi, Caruana ha fatto sembrare le due vittorie contro il grande maestro avversario un gioco da ragazzi. Il numero tre al mondo ha confermato nell'intervista post-partita di essere arrivato agli spareggi fiducioso delle proprie capacità scacchistiche, confortato dalla vittoria in rimonta nelle partite standard.

Caruana and Abasov at the board
La (apparente) quiete prima della tempesta. Foto: Stev Bonhage/FIDE.

Abasov ha sorpreso Caruana con una Trompowsky, ma fortunatamente per il super GM statunitense, non è stata una spiacevole sorpresa, poiché si era preparato 2…Cc6 col suo secondo per l’avversario del primo turno. Il GM Micheil Mtschedlischwili ha optato per il London nello scontro con Caruana, di conseguenza Abasov non aveva idea della preparazione dell’americano, e dopo 10.Ad3 le cose sono iniziate ad andargli male. 

Caruana ha investito saggiamente il tempo nel mediogioco, migliorando la sua posizione. Aveva case migliori per i suoi pezzi e, come spesso accade, la posizione superiore ha aperto delle possibilità tattiche. Un sacrificio di qualità ha rimosso uno dei difensori del Bianco e i pezzi del Nero si sono scagliati verso il re nemico. Abasov era in vantaggio di tempo, ma tutto il tempo del mondo non sarebbe bastato per salvare lui e il suo morente esercito.

Trovarsi a dover vincere con i pezzi neri contro uno dei migliori al mondo non è una posizione invidiabile; lo stesso Caruana ha raccontato quante poche volte è riuscito a farlo nei precedenti tornei. Abasov è tornato alla sua arma principale, la Rossolimo, e Caruana ha giocato la linea principale in quello che Leko ha definito un “approccio professionale”. Nella variante principale, il Nero può pareggiare con un gioco preciso, ma il conduttore del match non aveva paura della parità in questa particolare partita.

Abasov at the board
Un grande torneo, se non una grande conclusione. Foto: Stev Bonhage/FIDE.

Abasov ha tentato di ravvivare la situazione con 9...Cg4, comprensibile in una partita da vincere obbligatoriamente, ma il suo avversario non si è fatto ingannare dalla mossa, che ha definito “dubbia” e, dopo un altro paio di passi falsi del Nero, il campione di scacchi azero del 2017 deve aver avuto un terribile déjà vu, visto che il suo re è stato sottoposto a un altro assalto. Ha tentato un ultimo trucco prima di abbandonare poche mosse dopo, mentre Caruana mostrava di non poter essere fregato.

È stato uno sfortunato epilogo per l'eroe locale, che ha fatto un percorso fenomenale posizionandosi al quarto posto, eliminando giocatori importanti come i GM Anish Giri, Peter Svidler, e Vidit Gujrathi. Nel complesso, può andare fiero della propria prestazione, e se Carlsen deciderà effettivamente di rifiutare l'invito ai Candidati, Abasov avrà davanti a sé un'occasione d’oro.

Per quanto riguarda Caruana, ha concluso il torneo con una nota positiva ed è soddisfatto di essersi assicurato un posto ai Candidati senza aspettare Carlsen o di doversi qualificarsi in altri modi. Il giocatore si è detto soddisfatto del suo gioco a tempo lungo nel corso dell'evento, poiché in eventi del genere è difficile evitare i momenti di incertezza.

Caruana smiling as putting on headphones
Caruana aveva un buon motivo per sorridere, dopo le partite giocate. Foto: Maria Emelianova/Chess.com.

Alla domanda sui giovani emergenti, il terzo classificato ha risposto che nei prossimi mesi si aspetta che molti di loro colmino il divario di rating che li separa dagli attuali top player. Ritiene però che è ancora presto per un cambio generazionale: non ce li vede a dominare tutti gli eventi nel prossimo futuro, ma è entusiasta di giocare contro nuovi avversari e di vedere il talentuoso gruppo di nuovi giocatori in un maggior numero di eventi di alto livello.

In un'intervista approfondita per la trasmissione Chess.com/Chess24, Carlsen ha anche detto di sentire che “gli scacchi sono in buone mani per il futuro” e che, mentre i giocatori nati tra il 1990 e il 1994 hanno dominato per anni, i giocatori nati dal 2003 in poi potrebbero dimostrarsi dei validi successori, quando verrà il momento. Consigliamo vivamente la visione dell'intervista completa, in cui Carlsen condivide i suoi pensieri sulla World Cup, sugli scacchi a tempo standard e sull'imminente Speed Chess Championship.

Alla fine dell'evento, le performance di Carlsen e Caruana erano entrambe superiori a 2800, e Carlsen è sicuramente riuscito a dissipare ogni cattiva impressione sul suo gioco a tempo lungo dopo alcuni risultati scadenti (per i suoi standard) all'inizio dell'anno. Ha anche “corretto il suo retaggio della World Cup”, migliorando la sua già buona prestazione della World Cup 2021, e non avrebbe potuto chiedere molto di più da questo torneo.

Il duro lavoro svolto nell'ultimo mese gli ha fruttato quasi quattro punti di rating standard, ed è comprensibile che preferisca giocare a scacchi a tempo lungo solo in occasioni speciali. Caruana ha guadagnato lo stesso numero di punti ed è il numero due al mondo nel live rating, mentre Abasov e Praggnanandhaa saranno soddisfatti dei loro rispettivi +31 e +20,2 punti, con il grande maestro indiano che è appena entrato nella top-20 dal vivo.

TRADUZIONE: Congratulazioni a Magnus per la grande vittoria, e a Pragg e Nijat per gli eccellenti tornei! Felice di aver concluso questo evento così impegnativo con una qualificazione per i Candidati 2024!

È stato un mese emozionante per gli appassionati di scacchi ed è triste vedere che l'evento si è concluso. Fortunatamente il calendario scacchistico non è certo a corto di eventi, e gli eroi della World Cup, alcuni dei quali scoperti di recente, continueranno senza dubbio a regalarci contenuti scacchistici divertenti e istruttivi da seguire nei prossimi mesi.

World Cup | Risultati FInali


La FIDE World Cup 2023 e la World Cup femminile a Baku, in Azerbaigian, sono stati grandi eventi a eliminazione diretta che hanno permesso di assegnare sei posti per il Torneo dei Candidati FIDE 2024. L'evento è iniziato il 30 luglio e si è concluso il 24 agosto, con un montepremi complessivo di 2,5 milioni di dollari.


Articoli Precedenti:

Altro da WCM beccrajoy
Ding Trova Rete Da Matto: Match In Parità Dopo 6 Partite

Ding Trova Rete Da Matto: Match In Parità Dopo 6 Partite

Ding Vince Con Sicurezza La Quarta Partita: Match In Parità

Ding Vince Con Sicurezza La Quarta Partita: Match In Parità