Notizie
Notizie
'Come Nel Basket: I 3 Punti Sono Tutto': Caruana Torna In Piedi Col Nero

'Come Nel Basket: I 3 Punti Sono Tutto': Caruana Torna In Piedi Col Nero

AnthonyLevin
| 0 | Cronaca evento scacchistico

Ci sono state nove partite al turno sei del Norway Chess 2023, e il GM Fabiano Caruana è stato l'unico giocatore a vincerne una classica. Con il Nero, ha vinto per la prima volta a cadenza classica contro il GM Nodirbek Abdusattorov, allungando il suo margine sul resto dei contendenti a 2,5 punti e riprendendosi il secondo posto nel live rating mondiale che il giorno prima gli era stato sottratto dal GM Hikaru Nakamura

Gli altri quattro match si sono risolti allo spareggio armageddon. Il GM Gukesh D ha vinto con il Bianco contro il GM Anish Giri con un attacco da uomini delle caverne, mentre in tutti gli altri incontri, senza nemmeno una patta, è stato il Nero a vincere.

Nakamura ha sconfitto il GM Alireza Firouzja dopo aver risposto ad un sacrificio di pedone con un contrattacco. Invece, dopo aver quasi toppato nello zeitnot alla fine della partita classica, il GM Magnus Carlsen ha sconfitto il suo connazionale, il GM Aryan Tari. Dopo l'implosione in apertura dell'avversario, il GM Wesley So ha ottenuto un vantaggio con il Nero e ha chiuso la partita grazie ad una ritirata strategica che ha fatto perdere un pezzo al GM Shakhriyar Mamedyarov

Agli inseguitori di Caruana rimangono tre turni. Martedì avremo un turno emozionante, ossia Carlsen vs. Firouzja, lodato pubblicamente dall'ex campione del mondo come giocatore di maggior talento della sua generazione.

Il Norway Chess continua martedì 6 giugno a partire dalle 17:00 ora italiana (8 a.m. PT).

Come seguire il Norway Chess?
Puoi seguire la diretta italiana del Norway Chess 2023 su Chess.comIT/TV. Puoi anche goderti lo spettacolo dal nostro canale Twitch italiano o recuperare tutte le dirette passate dal nostro  canale YouTube. Le partite sono anche disponibili sulla pagina Eventi dedicata. Qui sotto riportiamo la diretta italiana del sesto turno (5 giugno 2023), condotta dalla WFM Maria De Rosa con il supporto del GM Luca Moroni!

La diretta inglese di lunedì, condotta dai GM Judit PolgarDavid Howell e dalla IM Jovanka Houska.

Il torneo sta raggiungendo i suoi primi sette giorni di durata, ma c'è una cosa che è rimasta invariata fin dal primo turno: Caruana è in testa. La sua sconfitta domenica per mano di Mamedyarov ha forse seminato il dubbio in qualcuno, ma la sua rimonta elastica di lunedì è stata una dichiarazione aperta a tutti: non mollerò senza lottare.

Una folla di giovani appassionati accoglie i giocatori. Foto: Maria Emelianova/Chess.com.

I fan erano emozionati non solo di vedere i giocatori, ma anche di farsi dei selfie con i commentatori!

TRADUZIONE: Il commento del turno 6 del Norway Chess inizia a breve! Venite da noi su Chess.com, YouTube e Twitch!  — David Howell 

Abdusattorov-Caruana

Entrambi escono da una sconfitta subita ieri, Caruana nel classico e Abdusattorov nell'armageddon. Nel 2022 Abdusattorov ha sconfitto il campione americano alle Olimpiadi di Scacchi nella prima partita classica che abbiano mai giocato assieme, vincendo poi la medaglia d'oro per l'Uzbekistan. 

Va anche detto che, più recentemente, si son dati battaglia anche nella Gran Finale della ChessKid Cup all'interno del Grand Chess Tour. Il grande maestro uzbeco ha vinto quell'incontro, ma ovviamente si trattava di cadenza rapid...

Tanto per aggiungere un tassello di intrigo, è noto che Abdusattorov lavori con il GM uzbeco Rustam Kasimdzhanov, che per molto tempo è stato secondo di Caruana.

Caruana osserva le altre partite mentre il suo giovane avversario pensa. Foto: Maria Emelianova/Chess.com.

La partita ha imboccato da subito sentieri nuovi della Partita Spagnola quando Caruana ha presentato 8...b6, mossa giocata già dal GM Levon Aronian proprio contro Abdusattorov a Wijk aan Zee. Caruana l'ha poi giocata con il Bianco stavolta contro Aronian all'American Cup. 

Dopo una lunga fase d'apertura in cui Abdusattorov ha avuto alcune occasioni di conquistare un vantaggio, attorno alla mossa 40 la partita è sfuggita al controllo dei giocatori; pur con l'incremento di 10 secondi a mossa da quel momento, il tempo era molto poco per il livello di complessità della posizione: 20 minuti per Caruana e 14 per Abdusattorov.

Caruana dopo la partita si è così espresso: "Il controllo del tempo è tale che una volta finito in zeitnot non ne esci più, e quando è molto complicato in pratica è fuori dal tuo controllo. Ed ero proprio senza controllo del mezzo, ma in qualche modo è andata bene. Ieri è successa la stessa cosa, ma non ha funzionato. Non posso dire che sia stata una grande partita... ma il finale è stato buono". 

Il controllo del tempo è tale che una volta finito in zeitnot non ne esci più.

—Fabiano Caruana

Con tre minuti ciascuno sull'orologio, il più giovane grande maestro ha giocato 49.h6?, mentre avrebbe dovuto provare a semplificare con 49.Tc1, e la donna di Caruana è piombata sulla posizione bianca alla testa di un attacco che si è rivelato decisivo.

La quarta vittoria classica di Caruana nel torneo è la nostra Partita del Giorno, annotata qui sotto dal GM Dejan Bojkov.


Quando gli hanno chiesto se si sente o no vicino alla linea del traguardo, Caruana ha risposto: "Ieri avrei detto che il torneo stava andando alla grande, ma poi c'è stato una specie di mini-disastro. Il fatto è che in realtà mi piace giocare l'armageddon... quindi è divertente il fatto che ogni giorno io lo stia evitando".

Firouzja-Nakamura

Senza contare la partita dell'attuale capoclassifica, il duello di maggior interesse si è svolto tra il terzo in classifica (Firouzja) e il secondo (Nakamura), tra l'altro in quel momento rispettivamente terzo e secondo nell'Elo FIDE mondiale.

Sorprende il fatto che in passato abbiano giocato solo due partite classiche, nonostante le decine di partite online... Entrambe le partite si sono svolte ai Candidati FIDE 2022; Nakamura ha vinto una bella partita nella Siciliana Najdorf, mentre l'altra è terminata patta.

Il terzo incontro classico tra le due leggende. Foto: Maria Emelianova/Chess.com.

Firouzja ha passato più di un'ora sulle prime 13 mosse, mentre il GM americano ha impiegato circa la metà del tempo. Dopo 7...Ch6N, un miglioramento rispetto a una partita del 2022 giocata da Abdusattorov, Nakamura ha così commentato nel confessionale: "Credo di averlo superato in preparazione".

Ciononostante, alla mossa 20 il vantaggio di tempo di Nakamura è sceso a 15 minuti e Firouzja è andato a stare meglio a scacchiera. Nel confessionale Nakamura ha spiegato: "Credo di aver fatto qualcosa che non va, ma se riesco a far arrivare il cavallo in d6 e e4, magari in b5, credo di stare benissimo. Poi tutto starà nel capire se riuscirà a manovrare un cavallo fino a d3 e poi alla casa c5".

Nakamura ha valutato correttamente che il Bianco fosse in vantaggio e, anche se il motore non approva la collocazione del cavallo in d6, dove l'alfiere può cambiarlo, Nakamura è comunque riuscito a reggere una posizione inferiore.

In una situazione particolare in cui i due cavalli erano più forti dei due alfieri dell'avversario, Firouzja ha proposto patta alla mossa 38 con meno di due minuti contro sei.


La partita armageddon ha visto un fiero Nakamura partire per l'offensiva sin dall'apertura, nonostante una patta gli sarebbe bastata per vincere il match. I commentatori hanno lodato la sfacciata 10...g5, dopo la quale Nakamura ha continuato a guadagnare spazio sull'ala di re, al rischio di indebolire il suo stesso sovrano.

Ci sono stati alcuni momenti in cui Firouzja avrebbe potuto mantenere più pezzi sulla scacchiera, ma una volta sacrificato un pedone con 20.d4? non c'è stato più modo di tornare indietro: il Nero stava molto meglio. Nakamura ha guadagnato il pedone e poi intrappolato la torre dell'avversario.

Quando gli hanno chiesto se ha prestato attenzione alla partita di Caruana, Nakamura ha detto: "Sì, intendo, non ho proprio avuto il tempo di guardarla perché tutti stavano guardando quella di Magnus. Non lo so... mancano ancora tre turni, ovviamente tutto potrebbe succedere, ma devo trovare il modo di vincere qualcosa nel classico".

Ha scherzato: "Uguale identico al basket: i 3 punti sono tutto".

Uguale identico al basket: i 3 punti sono tutto.

—Hikaru Nakamura

Qui puoi anche vedere il riassunto di Nakamura:

Tari-Carlsen

Al sesto turno i due norvegesi del torneo hanno incrociato le spade sul suolo natio. Tari, che ha festeggiato il compleanno il giorno prima, stava avendo un torneo difficile, mentre Carlsen ha vinto tutti i suoi incontri armageddon ma non aveva ancora vinto nemmeno una partita classica.

L'ex campione del mondo aveva un sano storico di +5 -0 =3 contro Tari, ma stavolta avrebbe avuto il Nero. Tari avrebbe puntato ad una solida patta contro il suo connazionale, considerata la sua forma scadente?

Lo scontro diretto tra norvegesi. Foto: Maria Emelianova/Chess.com.

Alla domanda prima della partita se avrebbe giocato per la vittoria, Carlsen ha risposto: "No, ma aiuterebbe molto. Sulla base delle esperienza precedenti non è mai troppo tardi per vincerne qualcuna di fila. Ma ho iniziato a terminare il tempo. Non sembra che avrei potuto fare qualcosa di diverso nei turni precedenti, però. Credo che io stia giocando ok".

All'inizio dell'apertura Carlsen è entrato nel confessionale per fare una domanda molto candida:

TRADUZIONE: Carlsen fa una domanda sincera dal confessionale: questa mossa si scrive 7...Cf6 o 7...Cgf6? — ChesscomLive

Nonostante abbia raggiunto un finale pari di pezzi pesanti con donna e torre ciascuno e pedoni simmetrici, Carlsen è comunque riuscito a intessere la sua magia nel finale. Dopo molte manovre è riuscito a spremere una posizione vincente dopo 42.Te1?. Con 21 secondi sull'orologio, però, non è riuscito a realizzare il vantaggio e la partita è degenerata in una rissa folle nello zeitnot.

L'ex campione del mondo avrebbe potuto perdere la partita. Carlsen ha quasi perso per tempo quando ha giocato 53...Dh4+ con un secondo sull'orologio. Per un breve momento verso la fine della partita anche Tari ad una mossa ha avuto l'opportunità obiettiva di vincere, come confermato dalle tablebase. Ma la partita è comunque terminata patta.

È difficile superare in preparazione qualcuno che ha giocato cinque campionati del mondo, e ancor più difficile sconfiggere a chiamata il miglior giocatore del mondo.

Carlsen ha pareggiato comodamente nell'Apertura Italiana e Tari ha dovuto giocare 20.Dg4 per evitare la patta. Carlsen ha sfruttato la situazione nel match per andare in vantaggio a scacchiera.

Tari ha avuto un'ultima occasione di almeno rimanere in partita alla mossa 23, ma una volta persa quella ha dovuto affrontare un attacco da matto incredibile. Curiosamente, nella posizione finale Carlsen è sembrato allungare la mano verso la sua torre in g7 per dare matto in g2, senza accorgersi che era inchiodata; ma Tari ha abbandonato, e i due poi ne hanno riso.

Mamedyarov-So

La disparità psicologica tra questi due giocatori era chiara prima della partita: Mamedyarov ha ottenuto una vittoria classica contro il capoclassifica, Caruana, al turno precedente; So ha invece perso il suo quinto armageddon di cinque turni. Nel complesso, però, il loro incontro è stato piuttosto equilibrato. So era in testa nel loro storico, di un margine minimo: +3 -2 = 14.

Un attimo prima che il Gambetto di Donna Accettato comparisse a scacchiera. Foto: Maria Emelianova/Chess.com.

La prima partita è terminata con una patta lineare. Dopo che So ha introdotto la novità 16...Cd3, Mamedyarov ha avuto al massimo un'opportunità per ottenere un lieve vantaggio con 22.Db2. Dopo la mossa giocata in partita, però, nessuno dei due ha avuto occasioni, nonostante entrambi i re sembrassero un po' nudi nel finale di pezzi pesanti che ne è seguito.

La sconfitta nell'armageddon può essere attribuita alla fase di apertura. Mamedyarov ha probabilmente confuso qualcosa e stava già peggio dopo 10.b4?. Anche se So aveva modi migliori per conservare un vantaggio, tutto ciò di cui aveva bisogno era una patta. Ha mantenuto almeno la parità per l'intera partita e ha finito per vincere dopo aver perso un pezzo con una svista alla mossa 28.

Gukesh-Giri

Gukesh e Giri hanno giocato per la prima volta nel 2023 al Tata Steel Chess e nel WR Chess Masters. Giri ha vinto in 27 mosse nella prima partita, mentre la seconda è terminata patta. Ma è stata la prima volta che Gukesh si è trovato con i pezzi bianchi.

Giri remains +1 in their classical encounters. Photo: Maria Emelianova/Chess.com.

Nel confessionale, quando Nakamura ha commentato anche tutte le altre partite provided commentary on all of the other games during his own, he said he expected this game to be drawn quickly based on the "boring" opening. This was called into question minutes later when Gukesh made a mistake in the opening.

TRADUZIONE: Anish Giri è in vantaggio con il Nero in apertura contro Gukesh, ma c'è ancora molto da giocare. — ChesscomLive

Anche se la funzione di Revisione Partita While attribuisce inizialmente un bel punto di domanda ("errore") alla mossa, analizzando più profondamente le cose non sembrano essere così chiare. Anche se il Nero trova la serie di mosse approvate dal motore, con tanto di sacrificio di due pezzi, la posizione finale rimane molto difficile da valutare.

Invece di sacrificare due pezzi Giri ha giocato la più naturale 18.Axc5, dopodiché la partita non si è mai allontanata dalla parità.

Gukesh avrebbe più tardi dichiarato: "Nella classica ha ottenuto abbastanza velocemente la parità. In apertura ha confuso qualcosa e mi è sembrato di sfruttare al massimo le mie opportunità, ma nel finale si è difeso bene".

Gukesh, che dopo la partita si è detto piuttosto soddisfatto, ha rivelato la sua opinione sull'armageddon: "Ho deciso di passare da d4 a e4. Abbiamo ottenuto una posizione molto tagliente e complicata, e immagino non avesse abbastanza tempo per capirci qualcosa".

Nella partita armageddon Gukesh è andato in modalità berserker attaccando con entrambi i pedoni g e h; anche se questo attacco sembrava un po' gonfiato, ha comunque funzionato in modo spettacolare dato che Giri non ha trovato una risposta adeguata a questo attacco brutale.

Risultati del Turno 6

Abbinamenti del Turno 7

Scacchiera Elo Bianco Nero Elo
1 2764 Fabiano Caruana Gukesh D 2732
2 2760 Wesley So Nodirbek Abdusattorov 2731
3 2775 Hikaru Nakamura Shakhriyar Mamedyarov 2738
4 2853 Magnus Carlsen Alireza Firouzja 2785
5 2768 Anish Giri Aryan Tari 2642

Il Norway Chess 2023 è un torneo d'èlite che si gioca a tavolino a Stavanger, in Norvegia. L'evento inizia il 29 maggio alle 19:00 ora italiana (10 a.m. PT) con un torneo blitz, seguito dall'evento classico, che ha inizio alle 17:00 ora italiana del 30 maggio. 

I 10 giocatori si sfidano in un torneo all'italiana di sola andata in cui ricevono 3 punti per una vittoria alla partita classica, 1,5 per la patta seguita dalla vittoria all'armageddon, 1 punto per la sconfitta all'armageddon e 0 punti in caso di sconfitta nella partita classica. Il giocatore che aveva il Bianco nella classica mantiene il Bianco anche nell'armageddon. La cadenza di gioco per la fase classica è di 120 minuti per l'intera partita, con incremento di 10 secondi per mossa a partire dalla 41. Nella partita armageddon, il Bianco inizia con 10 minuti e il Nero con sette, ma gioca a due risultati; l'incremento per entrambi inizia alla mossa 41 ed è di un secondo a mossa.


Articoli Precedenti:

Altro da NM AnthonyLevin
Cinque cose che abbiamo imparato al Chessable Masters 2024

Cinque cose che abbiamo imparato al Chessable Masters 2024

Carlsen vince il Chessable Masters 2024

Carlsen vince il Chessable Masters 2024